Isola di Rab

Dove il mare, la sabbia e il bosco fanno da cornice a splendidi campanili medievali

SCOPRITE L’ISOLA DI RAB

Sin dai tempi antichi Rab (Arbe in italiano) è stata ritenuta un’isola felice. Il motivo di tale affermazione è da ricercarsi nell’ospitalità genuina dei suoi abitanti, negli splendidi paesaggi, nel romantico centro storico di Rab e nel cibo che risveglia tutti i sensi. Esplorate le spiagge di sabbia più rinomate. Prendete una bici e fatevi un giro per la fitta vegetazione boschiva. Fate un tuffo nel passato camminando per le viuzze medievali del centro storico e trovate il vostro angolo di felicità sull’isola di Rab.

Otok Rab

L’ISOLA DI RAB A PRIMA VISTA

Uno straordinario contrasto tra il paesaggio e il ricco patrimonio culturale

L’isola di Rab si trova nel golfo del Quarnaro, nella parte settentrionale dell’Adriatico, raggiungibile dalla terraferma in appena 15 minuti di traghetto. Sull’isola potete arrivare con l’automobile. La costa dell’isola è lunga 22 km, il rilievo più alto è il Kamenjak, con un’altezza di 408 m. Sull’isola vivono 7.168 abitanti.

La sua bellezza primordiale era tale da farle meritare già al tempo degli antichi Romani l’epiteto di Felix Arba (Rab felice). Ogni angolo dell’isola è un invito all’esplorazione: dalle spiagge paradisiache sulla penisola di Lopar, passando per i fitti boschi di quercia sulla costa sudoccidentale, fino alle sorgenti d’acqua, ai campi fertili e alla cima rocciosa del Kamenjak. Lo straordinario contrasto dei suoi paesaggi non lascia indifferenti.

L’affascinante centro storico di Rab, con i suoi quattro campanili, è la località principale dell’isola. Le sue attrazioni, le vie e le piazze sono testimoni delle varie culture che sin dal primo cristianesimo hanno dominato qui. Nel periodo estivo il centro storico ospita anche il celebre festival medievale della Fiera di Rab, uno di quegli eventi che vale la pena inserire nella lista dei desideri.

Il pesce fresco alla griglia, l’agnello cotto lentamente sotto la peka (una specie di campana) e la celebre torta dolce di Rab sono pietanze che non possono mancare sul tavolo di ogni ospite desideroso di assaggiare le prelibatezze autentiche di Rab.

Otok Rab

I MOTIVI MIGLIORI PER VISITARE L’ISOLA DI RAB

  • l’isola vanta il numero più elevato di spiagge sabbiose ed è una delle più verdi dell’Adriatico

  • dista dalla terraferma circa 15 minuti di traghetto

  • il mare limpido e cristallino

  • l’attraente centro storico di Rab

  • l’attraente centro storico di Rab

  • la ricca offerta gastronomica

CULTURA E STORIA DELL’ISOLA DI RAB

fino al 228 a. C. L’isola di Rab viene nominata per la prima volta negli antichi diari di viaggio greci, e nelle guide dei marinai, al tempo della popolazione illirica dei Liburni, gli abitanti più antichi di Rab.
II - V secolo a. C. I Romani occupano Rab. L’Imperatore Ottaviano Augusto conferisce alla città lo status di municipium.
301 La leggenda narra che lo scalpellino cristiano Marin, originario dell’isola di Rab, in cerca di lavoro trovò rifugio dalla persecuzione ai cristiani sul Monte Titano. Su tale monte costruì una cappellina e fondò il centro dell’attuale stato di San Marino
II e III secolo Rab si sviluppa, risalgono a tale periodo le anfore con la scritta Felix Arba. Con l’epiteto Felix si sottolinea la fama, la prosperità o la gratitudine per meriti speciali
VI e VII secolo Arrivo delle tribù slave. Tutte le località assumono gradualmente denominazioni slave, e Arba diventa Rab.
VIII e IX secolo Rab è sotto l’Impero bizantino. Ottiene un consiglio cittadino, tribuni e ufficiali militari, ed ha anche il suo vescovo.
925 Sale al potere il primo re croato, Tomislav. Rab entra a far parte del Regno di Croazia.
1058 Dopo l’occupazione di Rab da parte dei Veneziani, avvenuta in due occasioni, durante il dominio del potente re croato Petar Krešimir IV (1058 - 1073) Rab diventa nuovamente parte costituente del Regno di Croazia. I monaci dell’ordine benedettino contribuiscono alla diffusione della cultura a Rab.
Dal XII al XVIII secolo La storia dell’isola è contrassegnata dai frequenti passaggi di potere - i Veneziani, il re croato-ungherese Koloman, il doge veneziano Ordelaffo Falier, i re croato-ungheresi Bela I, Karlo Robert e Ljudevit Veliki, e dopo di loro nuovamente la Repubblica di Venezia dal 1409 al 1797.
1797 Con la caduta di Venezia, Rab finisce sotto dominio austriaco rimanendovi ininterrottamente fino al termine della prima guerra mondiale, fatto salvo il breve periodo napoleonico delle province illiriche (1809 - 1813).
1918 Al termine della prima guerra mondiale Rab e parte della Dalmazia vengono assegnate al Regno d’Italia.
Storia recente Nel 1921 Rab è annessa alla Croazia come parte del Regno di serbi, croati e sloveni, e successivamente Regno di Jugoslavia. Nel corso della seconda guerra mondiale Rab è occupata dagli italiani e in seguito da tedeschi e ustascia. I cittadini di Rab, strenui antifascisti, offrono il loro contributo per la vittoria e la liberazione finale. Rab torna alla Croazia (e alla Jugoslavia). Nel 1991, dopo il crollo della Federazione jugoslava, diventa parte della Repubblica di Croazia indipendente.
San Marino Camping Resort

San Marino Camping Resort

Da 19,00 per piazzola al giorno
Info
Padova Premium Camping Resort

Padova Premium Camping Resort

Da 21,00 per piazzola al giorno
Info
Imperial Valamar Collection Hotel

Imperial Valamar Collection Hotel

Da 72,00 per camera per notte
Info
Valamar Padova Hotel

Valamar Padova Hotel

Da 119,00 per camera per notte
Info
Valamar Carolina Hotel & Villas

Valamar Carolina Hotel & Villas

Da 74,00 per camera per notte
Info
San Marino Sunny Resort by Valamar

San Marino Sunny Resort by Valamar

Da 51,00 per camera per notte
Info
Suha Punta Apartments by Valamar

Suha Punta Apartments by Valamar

Da 71,00 per appartamento al giorno
Info

Indicazioni per raggiungere Rab

In macchina

Dal vostro indirizzo

Per piacere inserisca l'informazione valida.

Trova indicazioni

In aereo

L'aeroporto più vicino per gli ospiti che desiderano raggiungere l'isola di Rab in aereo è quello di Rijeka - Fiume, situato a Omišalj sull'isola di Krk (Veglia). All'aeroporto potete richiedere il servizio di trasporto fino all'isola di Rab, la quale dista circa 60 km. Per maggiori informazioni visitate il sito www.rijeka-airport.hr

  • aeroporto di Rijeka (RJK), Isola di Krk, Croazia, a 66 km da Rab

  • aeroporto di Pula-Pola (PUY), Croazia, a 194 km da Rab

  • aeroporto Franjo Tuđman (ZAG), Zagabria, Croazia, a 223 km da Rab

  • aeroporto di Ronchi dei Legionari (TRS), Friuli Venezia Giulia, Italia, a 201 km da Rab

  • aeroporto Marco Polo (VCE), Venezia, Italia, a 313 km da Rab

  • aeroporto Brnik (LJU), Lubiana, Slovenia, a 228 km da Rab

In treno

Se volete raggiungere l'isola di Rab in treno, qui troverete tutte le stazioni dei treni più vicine.

  • Rijeka (Fiume), a 92 km da Rab
    + 385 060 333 444

  • Zagreb (Zagabria), a 210 km da Rab
    + 385 060 333 444

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.hzpp.hr
La stazione dei treni più vicina in Italia è quella di Trieste. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.fs-on-line.it

RICEVI INF. SULLE OFFERTE SPECIALI