Isola di Rab

L'isola con il maggior numero di spiagge di sabbia dell'Adriatico, una natura meravigliosa e un ricco patrimonio storico

L'isola di Rab

Vivete tutta la bellezza di Rab, l'isola felice!

L'isola di Rab (Arbe) è situata nel Golfo del Quarnero, nell'Adriatico settentrionale, ed è un vero paradiso per gli amanti della natura e dell'autentica atmosfera isolana. La sua intramontabile bellezza è stata riconosciuta già tantissimo tempo fa dai Romani, i quali la definirono Felix Arba o "Arbe felice".

Le numerose spiagge di sabbia sulla penisola di Lopar (Loparo), le meravigliose baie nascoste sulla penisola di Kalifront, i boschi intatti di lecci, le fertili valli e la scogliosa vetta montana di Kamenjak che d'inverno protegge dalla bora: l'incantevole natura dell'isola attrae ancora oggi diversi visitatori.

La bellissima città di Rab, con i suoi quattro campanili e le mura medievali, è il centro principale dell'isola. Le sue vie e piazze invitano a scoprire la ricca cultura e storia del territorio. In estate nel centro storico si tiene il festival medievale Rabska fjera, il quale attrae ogni anno numerosi visitatori.

Con le sue bellezze naturali e culturali, il profumo dei pini e delle piante aromatiche, l'irresistibile sapore del pesce appena pescato o della famosa torta di Rab, l'isola di Rab è davvero la scelta più felice per le vostre vacanze.

Clima dell'isola di Arbe
L’isola di Arbe ha un clima mediterraneo, il che significa un’estate lunga, calda ed asciutta ed un inverno mite e piovoso. La catena montuosa del Kamenjak protegge le località di Arbe dal freddo della bora, vento caratteristico del Quarnaro. La neve ad Arbe è una rarità. Con 2.417 ore medie di sole all’anno, la città di Arbe è una delle zone più soleggiate d’Europa. La temperatura media estiva è 23,7 °C, quella invernale è 7 °C, mentre la temperatura media del mare da maggio ad ottobre è superiore a 20 °C. Per il clima piacevole Arbe è particolarmente cara ai turisti da oltre 120 anni. Specialmente frequentate sono le spiagge sabbiose della penisola di Lopar: ne ha addirittura 22, tre delle quali per nudisti.

Posizione dell’isola di Arbe
L’isola di Arbe (Croazia) fa parte del gruppo delle isole quarnerine e si estende in direzione nordovest-sudest. È lunga 22 km e larga 11 km, ed è separata dal canale del Velebit dalla terraferma. Le specifiche caratteristiche geomorfologiche di Arbe sono le secche di mare e le insenature. Il punto più elevato di Arbe è il massiccio roccioso del Kamenjak, parallelo al monte Velebit ed alto 408 m. Il Kamenjak forma il riparo naturale contro la fredda bora, e non a caso tutti gli insediamenti arbesi si trovano dalla sua parte, rivolti verso il sole ed il vento caldo.

Rab natura
Il mare Adriatico è uno dei mari più puliti del Mediterraneo, e proprio il mare pulito di Arbe attira su quest’isola numerosi turisti da oltre 120 anni. Le sue spiagge ordinate vi offrono diverse possibilità: potete rilassarvi nei bar con qualcosa di rinfrescante oppure fare una passeggiata lungo uno dei sentieri. Se vi diverte la vacanza attiva e desiderate provare un'attività diversa dal bagno, troverete molti percorsi ciclabili attraverso i qualiscoprire l’isola di Arbe.

Il mare caldo attira i bagnanti sulle spiagge rocciose, ghiaiose ma in particolar modo sulle spiagge sabbiose per le quali Arbe è famosa. Rinomate sono le spiagge ghiaiose di Barbat e Banjol, mentre le spiagge sabbiose più amate sono quelle di Kampor e Lopar, naturalmente dopo la celebre spiaggia “Rajska plaža” (Spiaggia paradisiaca) lunga un chilometro e mezzo.

Il mare blu non è l’unica bellezza naturale di Arbe. Arbe ha infatti preso il nome dai suoi boschi (il nome illirico dell’isola era Arba, che significa “boscoso”, “verde”). Un quarto dell’isola è ancora ricoperto di bosco, quello più famoso è il bosco di Kalifront o Dundo. Sulla penisola di Kalifront si trova una delle rare riserve boschive mediterranee di leccio. Questo bosco con il maggior numero di lecci insulari della Croazia è disseminato di sentieri escursionistici. I sentieri escursionistici sono facili, ne possono beneficiare sia le persone anziane, che quelle con scarsa preparazione fisica. Passeggiando per Kalifront, non rimarrete solo affascinati dalla ricca vegetazione mediterranea ma anche dal mare pulito e da alcune delle numerose insenature che formano la penisola.

Oltre al bosco, Arbe vanta numerosi parchi. Vi segnaliamo in particolare il parco Komrčar, che si trova all’inizio della penisola arbese. In quello che un tempo era un pascolo, all’inizio del 20° secolo sono stati piantati pini marittimi e pini neri, cipressi, frassini, lecci, ginepri, arbusti sempreverdi, agave e fichi d’india.

Se siete attratti anche dalle altre bellezze naturali di Arbe, passeggiate lungo il sentiero di Premužić. Costruito negli anni Trenta del ventesimo secolo, questo percorso didattico attraversa le zone più interessanti di Kalifront, e in parte anche la zona più settentrionale dell’isola, Lopar e Fruge. Lungo il percorso vedrete alcune piante endemiche del territorio del Quarnaro, ma anche qualcuna delle 162 specie di volatili che vivono sull’isola di Arbe.

Se desiderate riposarvi accanto ad un mare pulito e blu, immersi nelle bellezze naturali e volete godervi le passeggiate in una ricca vegetazione mediterranea, scegliete l’isola di Arbe. I suoi parchi ed il bosco di Kalifront vi aspettano, come anche le spiagge sabbiose.

PERCHÉ VISITARE L'ISOLA DI RAB

  • l'isola con il maggior numero di spiagge di sabbia dell'Adriatico (ce ne sono davvero per tutti i gusti)

  • mare cristallino

  • meraviglioso centro storico di Rab

  • numerosi percorsi ciclistici ed escursionistici

  • sport acquatici e sulla terraferma

  • ricca offerta gastronomica

  • vita notturna

  • distanza dalla terraferma: solo 15 minuti di navigazione

Cultura e storia sull'isola di Rab

Fino all'anno 228 avanti Cristo Illiri/Liburni. L'isola di Rab viene per la prima volta citata nei libri di viaggio dell'antica Grecia e nelle guide dei marinai redatte ai tempi dei Liburni illirici, i primi abitanti di Rab.
2o secolo avanti Cristo - 5o secolo dopo Cristo I Romani conquistano Rab. L'imperatore Ottaviano Augusto conferisce alla città lo status di municipio, ovvero di città con amministrazione autonoma.
Anno 301 Nasce il piccolo stato di San Marino, la più antica repubblica europea. La leggenda narra che questa sia stata fondata da uno scalpellino di nome Marin, nativo di Lopar sull'isola di Rab. Marin si recò a Rimini con il suo amico Leo in cerca di lavoro, ma, a causa delle persecuzioni contro i cristiani, si rifugiò sul vicino Monte Titano sul quale costruì una piccola cappella e il centro della futura città di San Marino.
10o secolo Arrivo degli Slavi sull'isola di Rab.
Anno 1058 Durante il regno del più potente re croato, Petar Krešimir IV (1058 - 1073), Rab diventa di nuovo parte integrante del Regno croato. I monaci dell'Ordine di San Benedetto contribuiscono alla diffusione della cultura sull'isola di Rab e numerosi oggetti architettonici di valore sono ancora oggi conservati nelle chiese e nei monasteri.
Dal 12o al 18o secolo La storia dell'isola è segnata da frequenti cambi di sovrani: Repubblica di Venezia, re croato-ungherese Koloman, re Bela III, Luigi I d'Ungheria, Ladislao I di Napoli, re croato-ungherese Sigismondo. Nel medioevo Rab diventa un importante punto commerciale tra oriente e occidente, e i numerosi edifici pregiati di questo periodo sono testimoni della floridezza dell'epoca. Ai tempi della sua massima prosperità, un'epidemia di peste, che colpirà la maggior parte degli abitanti dal 1449 al 1456, costringendoli a fuggire sulla terraferma e sulle isole vicine, infliggerà un duro colpo a Rab. Dopo la caduta della Bosnia sotto l'egemonia turca, nel 1463 diversi profughi, in fuga dai turchi, si rifugiano sull'isola di Rab. Rab rimarrà sotto il dominio veneziano fino all'arrivo di Napoleone, il 12 maggio 1797.
Anno 1797 Con la caduta di Venezia ha inizio l'egemonia austriaca, interrotta brevemente solo durante l'istituzione di Province illiriche nell'epoca napoleonica (1809 - 1813).
Anno 1918 Dopo la fine della Prima guerra mondiale, Rab e parti della Dalmazia appartengono all'Italia.
Storia contemporanea Nel 1921 Rab viene annessa al Regno dei Serbi, Croati e Sloveni e quindi al Regno di Jugoslavia. Durante la Seconda guerra mondiale Rab è occupata dagli italiani, quindi dai tedeschi e poi dagli ustascia. Gli abitanti antifascisti di Rab danno il proprio contributo alla vittoria finale e alla libertà. Rab si annette alla Jugoslavia e quindi, dopo il crollo di quest’ultima, nel 1991 alla Repubblica di Croazia.
Valamar Collection Imperial Hotel

Valamar Collection Imperial Hotel

Da 72€ per camera per notte
Info
Valamar Padova Hotel

Valamar Padova Hotel

Da 108€ per camera per notte
Info
TUI BLUE Carolina Resort by Valamar

TUI BLUE Carolina Resort by Valamar

Da 74€ per camera per notte
Info
San Marino Sunny Resort by Valamar

San Marino Sunny Resort by Valamar

Da 51€ per camera per notte
Info

Indicazioni per raggiungere Rab

In macchina

Dal vostro indirizzo

Per piacere inserisca l'informazione valida.

Trova indicazioni

In aereo

L'aeroporto più vicino per gli ospiti che desiderano raggiungere l'isola di Rab in aereo è quello di Rijeka - Fiume, situato a Omišalj sull'isola di Krk (Veglia). All'aeroporto potete richiedere il servizio di trasporto fino all'isola di Rab, la quale dista circa 60 km. Per maggiori informazioni visitate il sito www.rijeka-airport.hr

  • aeroporto di Rijeka (RJK), Isola di Krk, Croazia, a 66 km da Rab

  • aeroporto di Pula-Pola (PUY), Croazia, a 194 km da Rab

  • aeroporto Franjo Tuđman (ZAG), Zagabria, Croazia, a 223 km da Rab

  • aeroporto di Ronchi dei Legionari (TRS), Friuli Venezia Giulia, Italia, a 201 km da Rab

  • aeroporto Marco Polo (VCE), Venezia, Italia, a 313 km da Rab

  • aeroporto Brnik (LJU), Lubiana, Slovenia, a 228 km da Rab

In treno

Se volete raggiungere l'isola di Rab in treno, qui troverete tutte le stazioni dei treni più vicine.

  • Rijeka (Fiume), a 92 km da Rab
    + 385 060 333 444

  • Zagreb (Zagabria), a 210 km da Rab
    + 385 060 333 444

Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.hzpp.hr
La stazione dei treni più vicina in Italia è quella di Trieste. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito www.fs-on-line.it

RICEVI INF. SULLE OFFERTE SPECIALI